Rinnovare le plastiche interne ed esterne dell’auto

Come rinnovare le plastiche interne ed esterne dell'auto e quali prodotti usare per rigenerarle da screpolature e opacità dovute al sole

Il sole è nemico delle plastiche dell’auto, i raggi UV con il tempo tendono a rovinare e screpolare le plastiche che di conseguenza sbiadiscono e perdono la lucentezza originale. Ma anche lavaggi e prodotti troppo aggressivi possono rovinare queste superfici. Per rinnovare le plastiche dell’auto sia interne, ad esempio cruscotto e pannelli porta, sia esterne, ad esempio i fascioni paraurti, esistono innumerevoli soluzioni e prodotti per farle tornare a splendere. Vediamo quali sono le migliori soluzioni per rinnovare le plastiche interne ed esterne dell’auto e quale prodotto si adatta meglio a ciascuna necessità. I prodotti segnalati di seguito sono professionali e adoperati da professionisti di tutto il mondo per ridare lucentezza alle plastiche e rinnovarle senza però l’effetto unto che spesso si ottiene con dei prodotti scadenti.

Rinnovare le plastiche degli interni

In questo caso le plastiche che si possono rinnovare sono tutte quelle che si trovano all’interno dell’abitacolo come il cruscotto, i pannelli porta, le plastiche dei sottoporta, la struttura interna del portellone posteriore, oppure la base in plastica dei sedili. Tutte queste plastiche, con i giusti prodotti, possono essere portate allo stato originale e con un effetto naturale. L’utilizzo di un prodotto rispetto ad un altro dipende dalla finitura che vogliamo ottenere e dallo scopo che ci prefiggiamo. I prodotti principali adatti agli interni sono due: il primo è prodotto dalla Meguiar’s e si chiama M40, il secondo da Aerospace sotto il nome di 303. Questi due prodotti sono validissimi per rinnovare e ridare lucentezza alle plastiche interne dell’auto, garantiscono un elevatissimo filtro UV per proteggerle dal sole ma resistono poco all’acqua ecco perché sono indicati solo per gli interni.

La differenza sostanziale fra Meguiar’s M40 e 303 Aerospace Protectant è la finitura che lasciano sulla plastica: M40 da un effetto leggermente più corposo mentre il 303 è più satinato e naturale. Ovviamente la scelta dipende dal gusto personale. C’è da dire pero che M40 ha un contemporaneo effetto pulente e sgrassante sulla plastica che risulta più blando nel 303. Entrambi i prodotti danno alle plastiche trattate un effetto antistatico ideale per far scivolare via la polvere richiedendo allo stesso tempo meno pulizia. Meguiar’s M40 e 303 Aerospace Protectant vanno utilizzati cosi come sono, non si diluiscono, ma semplicemente si versano su un panno in microfibra e si applicano sulle plastiche con piccoli movimenti circolari.

Rinnovare le plastiche degli esterni

In questo caso le plastiche che si possono rinnovare sono tutte le plastiche grezze non verniciate che si trovano all’esterno dell’auto, come ad esempio i fascioni paraurti, le modanature laterali o sui paraurti stessi, ma anche le griglie in plastica non verniciata del paraurti anteriore o il sotto parabrezza all’altezza delle spazzole tergicristallo. I prodotti consigliati per rinnovare questo tipo di plastiche sono due, ossia il Perl di CarPro e il D160 di Meguiar’s. Cominciamo con il Perl di CarPro che è un prodotto eccellente per ridare lucentezza alle plastiche esterne dell’auto.

Il Perl è un prodotto nanotech cremoso e inodore che si applica, una volta diluito, con un panno in microfibra. Il prodotto va steso in maniera uniforme sulla superficie plastica e, una volta asciutto, permetterà di rinnovare le plastiche, si otterrà un effetto di plastica nuova ma naturale allo stesso tempo senza untuosità particolari. Il Perl dura mediamente 3 mesi, resiste molto bene all’acqua e agli agenti atmosferici. Esso non contiene siliconi o solventi e non danneggia in alcun modo le superfici. Ecco come va diluito il Perl in base alle necessità d’uso:

  • Plastiche esterne: 1:1 o 1:2 a seconda dell’effetto che si vuole ottenere (1 parte di Perl e 1 o 2 parti di acqua)
  • Come nero gomma per i pneumatici: puro o 1:1 (1 parte di Perl e 1 parte di acqua)

Passiamo ora al Meguiar’s D160, un prodotto cremoso a base solvente anch’esso ideale per le plastiche esterne. Questo prodotto di Meguiar’s ravviva tutte le superfici plastiche e ridona brillantezza naturale come in origine. Anche il D160 va steso in maniera uniforme con un panno in microfibra e la durata è paragonabile a quella che si ottiene con il Perl, resistendo molto bene all’acqua e agli agenti atmosferici.

Qualcosa di più commerciale: Rinnova spoiler Arexons e Meguiar’s Natural Shine

In commercio esistono anche prodotti più commerciali reperibili in molti supermercati e ferramenta adatti allo stesso scopo. Ovviamente il risultato non sarà mai altamente professionale ma comunque adeguato per ridare tono alle plastiche dell’auto. Per quanto riguarda le plastiche grezze esterne è da segnalare il Rinnova Spoiler prodotto dalla Arexons, una vera e propria pittura estremamente coprente da applicare con la spugna in dotazione. La cosa interessante di questo prodotto è che essendo abbastanza denso riesce anche a riempire eventuali graffi, solchi e imperfezioni presenti sulla superficie.

Il prodotto viene venduto in un flacone e si presenta come una vernice nera con cui si possono verniciare i paraurti in plastica grezza della vettura e tutte le parti in plastica che si sono scolorite nel tempo. Il prodotto va versato sulla spugnetta e tramite quest’ultima steso in maniera uniforme senza eccedere con il prodotto per non creare grumi e facendo attenzione a non andare sulle parti verniciate che all’occorrenza possono essere coperte con del nastro adesivo di carta. Una volta asciugato può essere scartavetrato con acqua e carta fine per rendere la superficie trattata uniforme e liscia. Un utilizzo alternativo del Rinnova Spoiler consiste ad esempio nella riverniciatura tramite questo prodotto dei volanti spellati e screpolati.

Per quanto riguarda le plastiche interne un prodotto commerciale valido per rinnovare le plastiche lo fornisce ancora una volta Meguiar’s con il Natural Shine, un rinnovatore con effetto satinato e pulitore di plastiche come il cruscotto o i pannelli porta che ridona lucentezza naturale alle plastiche senza ungere e allo stesso tempo pulisce a fondo la superficie. Il Natural Shine di Meguiar’s ha inoltre la funzione di proteggere le parti in plastica dai raggi UV rilasciando un profumo di pulito. Anche questo prodotto va spruzzato su un panno in microfibra e steso in maniera uniforme con piccoli movimenti circolari ma non va diluito perché già pronto all’uso. Il Natural Shine, cosi come molti altri prodotti per rinnovare le plastiche interne, vanno via se risciacquati perciò bisogna stare attenti a non esporre le plastiche trattate al contatto con l’acqua.

Rinnovare le plastiche interne ed esterne dell’auto ultima modidfica: 2014-11-14T13:24:44+00:00 da Autohelp.it

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per una migliore navigazione.
E' possibile abilitare e disabilitare i cookie in qualsiasi momento. Cliccando su "Accetta"
permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni sui cookie

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi