Come trasportare il cane in auto in modo sicuro

Alcuni accorgimenti per trasportare il cane in auto in assoluta sicurezza, proteggendolo adeguatamente e senza rischi di distrazione per il conducente

Chi possiede un cane avrà senza dubbio necessità di trasportarlo in auto, anche solo poche volte all’anno, magari per portarlo dal veterinario. Anche in occasione delle ferie estive poi, è quantomai opportuno portare con se il proprio cane per poter passare insieme dei momenti di relax. Come previsto dal codice della strada, i cani trasportati in auto hanno bisogno di alcuni accorgimenti per viaggiare in sicurezza e protetti dagli eventuali imprevisti della strada. Innanzitutto occorre sottolineare come la natura caratteriale non sia la stessa per tutti cani, ma si differenzia a volte in maniera molto consistente anche tra cani della stessa razza.

Ci sono i cani che si sistemano tranquillamente sul sedile posteriore dell’auto e affrontano il viaggio in maniera tranquilla, spesso dormendo, e poi ci sono i cani più vivaci che saltano, abbaiano e possono essere un pericolo per il guidatore in quanto potenziale causa di distrazione. Così come per le persone sono importanti le cinture di sicurezza, anche ai cani va sempre fornito un efficace mezzo di ritenzione in caso di urto o di incidente, per evitare serie ferite all’animale. Prima di tutto, è generalmente considerato più sicuro per il cane e fonte di meno distrazione per il conducente, se viene trasportato sul sedile posteriore dell’auto.

Non si dovrebbe mai provare a sedersi con il proprio cane sulle gambe durante la guida, o consentire ad un altro passeggero di viaggiare con il cane sulle ginocchia, poiché in questo modo non solo esso non viene trattenuto adeguatamente, ma c’è una probabilità maggiore di causare lesioni sia al cane che alla persona che lo tiene in caso di incidente. Se il cane non è di grossa taglia può essere posizionato all’interno di un trasportino da auto per cani, ovviamente di dimensioni adeguate alla taglia dell’animale e solo per brevi tratti. Il trasportino deve essere di dimensioni tali che il cane possa sedersi e allungarsi comodamente.

Inoltre, se si ha intenzione di intraprendere un lungo viaggio, occorre programmare anticipatamente le soste per dar modo al cane di uscire dal trasportino per sgranchirsi le gambe per qualche minuto ed eventualmente fare i bisogni. Questa modalità di trasporto dei cani di piccola taglia, è la soluzione da preferire dato che offre una protezione maggiore all’animale in caso di incidente e tiene il cane nella sua posizione senza il rischio di distrarre il conducente del veicolo. Se il cane è invece di taglia maggiore si possono utilizzare apposite pettorine che si fissano agli attacchi delle cinture di sicurezza del divano posteriore dell’auto posizionando su di esso un tappetino in gomma o moquette per proteggere la tappezzeria, diversi modelli sono disponibili ad esempio su MTM Shop.

Esistono anche dei seggiolini per cani, simili a quelli per i bambini, dove l’animale può essere sistemato in sicurezza in maniera aderente allo schienale ma in modo confortevole grazie alle imbottiture che questo tipo di supporti adoperano. Questo tipo di seggiolini sono disponibili in varie misure a seconda delle dimensioni del cane ed offrono una buona ritenzione in caso di incidente. Per questo tipo di imbracatura occorre però fare attenzione al comportamento del cane, se la sopporta senza rimanere incastrato e se con il tempo riesce ad adattarsi. Come per i bambini piccoli, anche per il cane è fondamentale che non sia seduto di fronte ad un airbag, che in caso di attivazione può causare serie lesioni ai piccoli passeggeri. Ricordiamo che molte case automobilistiche offrono la possibilità di disattivare l’airbag passeggero se lo si desidera.

Ci sono poi alcune considerazioni che gli automobilisti dovrebbero tener presente se hanno un cane. Innanzitutto quando si fa scendere un cane dall’auto bisogna sempre farlo dal lato esterno verso il ciglio della strada, poi non bisogna incoraggiare il cane ad uscire dall’automobile appena ci si ferma. Questo perchè il cane potrebbe prendere l’abitudine di scappare dall’auto appena ci si ferma in un parcheggio e si apre lo sportello, un potenziale pericolo in una zona trafficata. Inoltre alcuni cani soffrono il mal d’auto come le persone, percui è importante controllare regolarmente lo stato di salute del cane mentre si è in viaggio e stare attenti a qualsiasi segno di angoscia dell’animale.

Non lasciare mai il cane incustodito in auto, soprattutto quando fa caldo anche per pochi minuti. Gli animali soffrono molto le alte temperature, percui assicurarsi che anche durante il viaggio ci sia un’adeguata ventilazione e che ci sia l’ombra sulla seduta. Se si usa il condizionatore in auto, utilizzarlo con molta moderazione facendo attenzione che la temperatura non sia eccessivamente più bassa di quella ambientale e che le bocchette di aerazione posteriori dove è sistemato l’animale non siano in direzione di esso.

Come trasportare il cane in auto in modo sicuro ultima modidfica: 2018-06-09T16:38:19+00:00 da Autohelp.it

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per una migliore navigazione.
E' possibile abilitare e disabilitare i cookie in qualsiasi momento. Cliccando su "Accetta"
permetti al loro utilizzo. Maggiori informazioni sui cookie

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi